INVESTIMENTI DI CAPITALE IN TURCHIA

Av. Ali Yurtsever

1. PANORAMICA

Negli ultimi anni, diversi sviluppi, sia transnazionali che nazionali, hanno avuto l'effetto di rendere gli investimenti di capitale in Turchia una prospettiva più desiderabile e accessibile per gli investitori stranieri. Questi sviluppi vanno dai cambiamenti socio-politici globali ai problemi economici interni che la Turchia ha vissuto negli ultimi anni, rendendola un luogo conveniente e attraente per gli investitori stranieri per effettuare investimenti di capitale, principalmente a causa dei bassi costi di investimento iniziali e della posizione geografica di Tacchino.

2. INVESTIMENTI IN CAPITALI ESTERI IN TURCHIA

Ci sono relativamente poche restrizioni di capitale imposte agli investimenti di capitale in Turchia e la Turchia ha anche adottato misure per facilitare le complessità e le procedure che gli stranieri devono affrontare per incorporarsi e/o trasferirsi in Turchia. È importante notare che gli stranieri possono effettuare liberamente investimenti di capitale in Turchia e possono anche avere la piena/esclusiva proprietà di una società di capitali.

Sebbene le procedure di costituzione siano state semplificate nel corso degli anni, gli investitori stranieri potrebbero ancora avere difficoltà a comprendere e navigare le regole, le procedure e le burocrazie burocratiche che potrebbero incontrare quando cercano di portare i loro investimenti di capitale in Turchia. Il riepilogo seguente dovrebbe far luce su ciò che i potenziali investitori dovrebbero aspettarsi quando investono in Turchia.

a) Scegliere il giusto tipo di azienda

Sebbene la legislazione consenta la costituzione di "società personali" (in cui i proprietari di società sono pienamente responsabili con i propri beni personali per tutti i debiti aziendali), le società di capitali sono la forma più comune di entità commerciale in Turchia utilizzata sia da locali che stranieri investitori. Le società per azioni (JSC) e le società a responsabilità limitata (simili a "LLC" o "LLP" in tutto il mondo) sono i due tipi più comuni di investimenti di capitale in Turchia. Le due principali differenze tra questi tipi di società sono le seguenti:

b) Investimento di capitale in Turchia: cosa aspettarsi?

Sebbene la Turchia abbia adottato misure per semplificare le procedure di incorporazione dal 2018, può ancora sembrare complessa per chi non lo sapesse. L'immagine seguente fornisce un breve riepilogo visivo dei passaggi principali necessari per incorporare una società in Turchia:

  • Passaggio 1 – Redazione: Questa fase è la fase di preparazione iniziale in cui l'investitore deve decidere il tipo di investimento (l'azienda). È importante che l'investitore decida il tipo di società corretto che si adatta alle esigenze e ai requisiti dell'investimento pianificato. Prendere una decisione informata qui sarà fondamentale per l'investitore per risparmiare tempo e costi preziosi.
  • Passaggio 2 – Conto bancario: Come mostrato sopra, c'è una differenza fondamentale tra i due tipi di società, che è l'obbligo di depositare il capitale sociale iniziale prima della costituzione. Per le LTD, non è richiesto il pagamento iniziale del capitale sociale, e quindi questo passaggio 2 e il successivo passaggio 3 possono essere completamente saltati per essere gestiti dopo la costituzione. Tuttavia, per le incorporazioni di JSC, sarà necessario aprire un conto di blocco di capitale presso una banca locale dopo la presentazione iniziale dei documenti. Questo può essere il passaggio più problematico a seconda della nazionalità dell'investitore e della persona o delle persone che saranno nominate amministratori/gestori della società da costituire in Turchia.
  • Passaggio 3 – Deposito del capitale: Come indicato in dettaglio nel passaggio 2, questo passaggio sarà richiesto solo per le incorporazioni di JSC. Di conseguenza, almeno ¼ del capitale sociale impegnato deve essere depositato sul conto di blocco del capitale della società prima della fase di presentazione finale.
  • Passaggio 4 – Invio finale: Una volta che tutti i documenti sono pronti, tutti i documenti devono essere presentati fisicamente al pertinente Registro commerciale, dove i soci della società saranno tenuti anche a sottoscrivere lo Statuto della società di nuova costituzione (questo può essere gestito anche a distanza con procure designate). Il Registro delle Imprese esaminerà la domanda e approverà l'incorporazione se tutti i documenti sono in regola. Dopo l'approvazione del registro di commercio, la società sarà formalmente costituita.
  • Passaggio 5 – Presentazioni fiscali: Questo è un altro passo cruciale e mancato da molti investitori stranieri per la prima volta. A seguito dell'approvazione del registro delle imprese e della costituzione della società, è fondamentale che la società presenti quanto prima le domande di iscrizione all'ufficio delle imposte e alla previdenza sociale, per evitare di pagare sanzioni pecuniarie a tali enti.

3. PERCHÉ INVESTIRE IN TURCHIA?

La posizione geografica unica della Turchia, unita ai bassi costi di investimento, la rendono un luogo attraente per gli investimenti di capitali stranieri. La sua unione doganale con l'UE consente l'accesso diretto al mercato dell'UE.

Grazie alla sua posizione geografica unica, la Turchia può anche fungere da hub, offrendo un facile accesso a 1.3 miliardi di persone in Europa, MENA e Asia centrale in un raggio di volo di 4 ore.

La Turchia ha un ampio accesso al mercato globale al crocevia tra Europa, Africa e Asia, il che la rende un hub efficiente per accedere ai mercati internazionali di tutto il mondo. La Turchia ha anche una forte infrastruttura manifatturiera, che va dal settore automobilistico a macchinari e apparecchiature elettroniche, difesa, agricoltura e prodotti freschi. Le esportazioni della Turchia sono cresciute fino a $ 225 miliardi nel 2021, secondo il Ufficio per gli investimenti in Turchia, che ne esalta ulteriormente la capacità produttiva.

4. CONCLUSIONE

Sebbene questo articolo miri a riassumere le regole e le procedure che regolano gli investimenti di capitale in Turchia, non dovrebbe in alcun modo trattarlo come una guida completa e completa alla costituzione di una società. Ci sono numerose questioni che devono essere prese in considerazione quando si decide quali opzioni si adattano meglio all'investimento pianificato e qualsiasi gestione errata dei processi di preparazione o invio può far perdere tempo e denaro preziosi agli investitori. Per evitare esiti così drastici, si consiglia vivamente agli investitori stranieri di cercare assistenza professionale per il loro investimento di capitale in Turchia. È possibile accedere a ulteriori informazioni sull'imposta sulle società e sui cicli fiscali qui.   

Select Language »